menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il negozio Pull&Bear dove si è consumata l'aggressione

Il negozio Pull&Bear dove si è consumata l'aggressione

Paura in negozio, minorenne ferisce il buttafuori e una commessa. Ora è in comunità

Un diciassettenne nordafricano è accusato di lesioni personali dopo l'aggressione ai danni di due dipendenti di un noto negozio di abbigliamento del centro cittadino

É ormai tarda sera quando l'addetto al controllo dei clienti del negozio Pull&Bear invita il ragazzino a uscire. Il 17enne, nonostante la stazza del buttafuori, spintona lui e una collega spedendoli entrambi al pronto soccorso prima di essere denunciato.

L'aggressione

Il parapiglia si è verificato al civico 41 della centralissima via Roma. Nel negozio si è presentato il 17enne di origine libica, irregolare in Italia. Vista l'ora tarda e l'imminente chiusura il buttafuori senegalese lo ha invitato a lasciare il negozio. Per tutta risposta il ragazzino gli si è lanciato contro, aggredendo anche una commessa 31enne che è caduta rovinosamente a terra. Nel frattempo è stato chiesto l'aiuto dei carabinieri, intervenuti con una pattuglia del Nucleo radiomobile che ha rintracciato e bloccato l'adolescente.

I feriti e la denuncia

Mentre il 41enne e la ragazza venivano trasportati al pronto soccorso per farsi medicare, il giovane è stato portato in caserma. I due feriti sono stati dimessi rispettivamente con tre e sei giorni di prognosi per le varie ecchimosi riportate. Il 17enne C.K. invece è stato denunciato per lesioni personali. Del fatto è stato informato il pubblico ministero di turno al tribunale dei minori di Venezia che ne ha disposto la collocazione in una comunità protetta della città. Resta da capire cosa possa aver provocato la sua reazione violenta: per questo gli inquirenti hanno interrogato i presenti alla scena e stanno procedendo con gli accertamenti nel punto vendita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento