rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Piazze / Via Martiri della Libertà, 19

La lite al bar sfocia in pestaggio: calci, pugni e sediate al rivale ferito

Un trentaseienne italiano è accusato di lesioni personali per aver aggredito uno straniero al culmine di un litigio nato per banali motivi in un locale pubblico della Bassa

Sono bastati qualche occhiataccia e qualche parola di troppo per scatenare l'ira di un rodigino, che nei giorni scorsi ha aggredito un uomo di Castelbaldo all'interno di un bar del paese.

L'aggressione

Quello che da lite si è tramutato in pestaggio è andato in scena al Kaos Cafè di via Martiri della Libertà, il cui personale ha docuto suo malgrado fare i conti la scenata violenta. É la sera del 17 ottobre, giovedì, e tra i clienti ci sono il 36enne M.M. di Badia Polesine e un 45enne del posto, di origine marocchina. I due non si conoscono, ma per motivi ancora al vaglio degli inquirenti ingaggiano una discussione. Ben presto però dalle parole si passa alle mani e l'italiano si scaglia contro il rivale bersagliandolo con calci, pugni e addirittura colpendolo con uno sgabello del locale.

Il ferito e le indagini

La sfuriata viene interrotta dai presenti e il malcapitato nordafricano si reca al pronto soccorso mentre del fatto vengono informati i carabinieri. Il marocchino viene medicato e dimesso con una prognosi di otto giorni per varie ferite ed ecchimosi. Nel frattempo viene accertata la dinamica dei fatti, gli inquirenti risalgono all'autore dell'aggressione e identificano M.M. Ad aggravare la sua posizione c'è il fatto che in passato ha già avuto guai con la Giustizia per altri episodi simili. Acclarate le sue responsabilità, a due settimane dal pestaggio il rodigino si è visto recapitare una denuncia per lesioni personali aggravate. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite al bar sfocia in pestaggio: calci, pugni e sediate al rivale ferito

PadovaOggi è in caricamento