rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Megliadino San Vitale / Piazza Giacomo Matteotti, 8

La lite degenera e prende a morsi in viso il rivale, spunta anche un coltello

Deve rispondere di lesioni volontarie e porto abusivo di armi un quarantenne padovano, coinvolto in uno scontro a Megliadino San Vitale in cui ha ferito un quarantanovenne

Una banale lite in paese a tarda sera, due uomini che si affrontano e uno che prende a morsi l'altro costringendolo a farsi medicare al pronto soccorso. Una sfuriata costata una denuncia a un 43enne.

La lite

L'uomo, B.A. di Casale di Scodosia, già noto alle forze dell'ordine, è stato colpito dal provvedimento a poche ore dal litigio che lo ha visto protagonista alle 23 di sabato. Quella sera, in piazza Matteotti a Mgliadino San Vitale, ha avuto un acceso diverbio con un 49enne di Piacenza d'Adige. Dalle parole si è presto passati ai fatti e il 43enne ha sferrato un morso alla guancia destra del rivale. Con il 49enne sanguinante, sono arrivati sul posto un'ambulanza e una pattuglia dei carabinieri di Santa Margherita d'Adige. Mentre il ferito veniva trasferito all'ospedale e dimesso con una prognosi di sette giorni, l'aggressore è stato perquisito.

I provvedimenti

Addosso aveva un coltello di 14 centimentri e poco meno di un grammo di hashish, entrambi sequestrati. La breve indagine ha confermato le sue responsabilità, portando gli inquirenti a denunciarlo nella giornata di domenica per Lesioni personali volontarie e porto abusivo di armi. Lo stupefacente gli è invece costato una segnalazione alla prefettura come assuntore.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite degenera e prende a morsi in viso il rivale, spunta anche un coltello

PadovaOggi è in caricamento