La lite di coppia degenera e l'uomo violento finisce in psichiatria. In casa anche delle armi

É ricoverato l'uomo che ha picchiato la convivente al culmine di un litigio e su cui pende una denuncia per maltrattamenti. Nella sua abitazione sono state sequestrate alcune armi

(foto: archivio)

Si è conclusa nel reparto di psichiatria la serata di un uomo che, dopo la richiesta di aiuto della compagna, è stato fermato e accusato di maltrattamenti dai carabinieri.

La lite e il pestaggio

Il furioso litigio è scoppiato nella giornata di giovedì a Vigonza, dove vivono l'uomo padovano e la compagna napoletana. É stata lei stessa a chiedere l'intervento dei carabinieri dopo che il compagno l'ha aggredita prima verbalmente e poi fisicamente. I militari si sono presentati alla porta, trovando all'interno la coppia. L'uomo era fuori di sé: sconvolto e agitatissimo, è stato impossibile riportarlo alla calma. Sul posto è quindi arrivata anche un'ambulanza, che lo ha portato all'ospedale di Camposampiero dove è tutt'ora in osservazione nel reparto di psichiatria.

La denuncia e il sequestro

Accertato che la donna fosse in buone condizioni, i carabinieri hanno elevato una denuncia per maltrattamenti in famiglia nei confronti del violento (le cui generalità complete non vengono divulgate per salvaguardare la privacy della vittima ndr) e si indaga ora per capire se in passato vi siano stati altri episodi analoghi. Nell'appartamento sono anche state trovate alcune armi, poi sequestrate a scopo preventivo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento