Spedizione punitiva dalla ex: alterato e geloso, le distrugge casa e l'automobile

É stato denunciato il 39enne protagonista di una domenica di follia. Oltre a essersi introdotto in casa dell'ex fidanzata, si è anche accanito sull'auto del nuovo compagno della donna

Il coperchio di ghisa usato per infrangere il finestrino dell'automobile

I finestrini dell'automobile, la vetrata di casa, i mobili. Nulla si è salvato dalla furia incontenibile di V.M., 39enne di Vigonza che domenica ha riversato la sua ira su quella che era stata la sua fidanzata.

I danni

Ad allertare i carabinieri è stata la vittima, 34enne italiana anch'essa residente nella cittadina della cintura urbana. Nel tardo pomeriggio l'ex compagno si è presentato fuori dalla sua abitazione, in preda a una crisi psicotica e sotto effetto dell'alcol. Un'azione dettata dalla gelosia nei confronti della donna, che ora ha un nuovo fidanzato di 37 anni. E proprio l'auto di quest'ultimo è stata la prima a fare le spese della sfuriata. Il 39enne ha notato la Skoda nel parcheggio, ha sollevato il coperchio in ghisa di un tombino e ha distrutto uno dei finestrini posteriori. Poi è passato all'abitazione, sfondando una vetrata e introducendosi al piano terra dove ha divelto mobili e tutto ciò che gli capitava sotto mano.

Le accuse

I carabinieri di Noventa Padovana lo hanno trovato ancora all'interno, riuscendo non senza difficoltà a calmarlo e a convincerlo a uscire. Informata l'autorità giudiziaria, nei confronti di V.M. è scattata una denuncia per violazione di domicilio e violenza privata. Le indagini hanno poi portato a formalizzare un terzo capo d'accusa per maltrattamenti in famiglia. I militari hanno infatti appurato che prima di partire per la spedizione punitiva il 39enne si era accanito sulla madre di 64 anni, aggredendola verbalmente nel suo appartamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due anni di canone Telepass gratuito per chi risiede a Padova e provincia: l'iniziativa

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento