Adulti furibondi nel cortile della scuola: minacce ai bimbi per un gioco di troppo

Un 40enne e una 25enne sono stati denunciati dopo un'accesa scenata in un istituto dell'Alta prendendo di mira dei minori, compagni di giochi di un bambino della loro famiglia

I carabinieri durante il sopralluogo alla scuola Dante Alighieri

Un gioco tra bambini, uno dei piccoli che cade e si pocura qualche graffio. Una cosa del tutto normale, che nell'Alta Padovana ha però scatenato l'ira di due adulti, spingendoli a coprire di minacce bambini e insegnanti.

Scenata incontrollata

Ha dell'incredibile quanto successo martedì mattina alla primaria Dante Alighieri di San Giorgio in Bosco. Durante la ricreazione i piccoli alunni si sono riversati nel cortile per giocare. Tra una corsa e l'altra uno è finito a terra dopo un contatto con un altro bambino. Una scena che non è sfuggita agli zii di quest'ultimo, che lo stavano osservando oltre la recinzione. La coppia della provincia di Vicenza, di etnia Sinti, si è allora slanciata contro la cancellata insultando e minacciando i ragazzini. Il 40enne ha poi cercato di entrare nel perimetro dell'istituto, ma è stato prontamente fermato dagli insegnanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le denunce

Quando questi si sono precipitati verso di lui, anche per loro è scattata una sonora dose di minacce prima che in vicolo Giovanni XXIII intervenissero i carabinieri di Tombolo. Raccolte le testimonianze dei presenti, gli inquirenti hanno individuato la coppia a pochi metri di distanza. Li hanno identificati nel 40enne C.M. e nella 25enne H.J., denunciandoli entrambi per minaccia. Al momento nè gli insegnanti nè igenitori avrebbero sporto querela. La madre del ragazzino difeso dagli irruenti zii si sarebbe invece completamente dissociata dalle azioni dei parenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

  • Coronavirus, Zaia: «L'Azienda Ospedaliera di Padova? Nessuno mette in discussione Flor»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento