Inquietante ritrovamento: sulla porta del ristorante compaiono due proiettili

Il titolare di un locale dell'Alta Padovana tra martedì e mercoledì ha trovato le due ogive e allertato i carabinieri. Rintracciato il responsabile: «Era solo una goliardata»

La Taverna del borgo, teatro del macabro ritrovamento

Si è difeso parlando di un semplice scherzo. Sulla vicenda vogliono però vedere chiaro i carabinieri, essendo emerse alcune vecchie ruggini tra il denunciato e la vittima dell'atto intimidatorio.

Il ritrovamento

Mezz'ora dopo la mezzanotte di mercoledì ai carabinieri di Cittadella è arrivata la chiamata allarmata del gestore della Taverna del borgo, in via Borgo Bassano. L'uomo aveva appena trovato, attaccati alla porta principale con dello scotch, due proiettili di pistola. Le testimonianze immediatamente raccolte sul posto hanno ben presto indirizzato i sospetti verso un uomo del posto, che aveva avuto qualche screzio con il ristoratore.

Il cerchio si stringe

Gli inquirenti si sono presentati a casa del sospettato, dove hanno trovato lo stesso nastro adesivo usato per fissare le ogive all'ingresso. Non c'erano invece altri proiettili né armi e, messo alle strette, il cittadellese avrebbe ammesso le proprie responsabilità, dicendo però di aver agito per una goliardata e non con intento intimidatorio. Tesi che non ha retto, perché il 53enne A.G. è stato denunciato per minaccia aggravata e detenzione abusiva di munizioni. Si indaga ora per capire come sia entrato in possesso dei proiettili e se se li sia procurati appositamente per intimidire il titolare del locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Tragedia sui Colli: ciclista si scontra con un furgone, morto un 55enne

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Cadavere nel parcheggio: fu arrestato per le spaccate, stroncato dalla droga

  • La Jaguar dà nell'occhio: il cane fiuta la coca, in casa del 70enne un bazar della droga

Torna su
PadovaOggi è in caricamento