menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

In piazza rifiuta di fornire i documenti: la pioggia di insulti vale una denuncia

Un 49enne italiano deve rispondere di oltraggio a pubblico ufficiale per aver coperto di insulti i carabinieri nel corso di un controllo sul suolo pubblico eseguito nella Bassa

É bastato chiedergli i documenti per scatenare una reazione violenta con una raffica di insulti verso i carabinieri, costata una denuncia a un 49enne rodigino.

Dagli insulti alla denuncia

La scenata dell'uomo, residente a San Martino di Venezze (Rovigo), è avvenuta mercoledì sera nel centro della vicina Anguillara Veneta. Il 49enne è stato notato nei pressi di un locale di piazza Matteotti e la pattuglia dei carabinieri in servizio lo ha avvicinato per identificarlo. La richiesta delle generalità ha fatto esplodere la rabbia del rodigino che, pur non venendogli contestata alcuna violazione, ha categoricamente rifiutato di consegnare la carta d'identità e ha coperto di insulti i militari. La situazione è degenerata al punto che l'uomo è stato trasferito in caserma e denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale.

In paese nonostante il divieto

É invece l'inosservanza di foglio di via ad essere costata la denuncia a R.S., pregiudicato marocchino di 21 anni incappato giovedì mattina in un controllo a Piove di Sacco. Quando i carabinieri lo hanno identificato è emerso il provvedimento che comprende un divieto di ritorno in quel comune valido per altri due anni. Lo straniero dunque, che vive ad Arzergrande, non avrebbe dovuto mettere piede a Piove. Un dovere che non ha rispettato e che gli è valso una nuova macchia sulla fedina penale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento