Rapinato in strada sotto la minaccia del coltello: riconosce in foto il suo aggressore

Un uomo di origine tunisina è stato vittima di una rapina da parte di un connazionale irregolare. Ha sporto querela, permettendo ai carabinieri di denunciare il bandito

(foto: archivio)

Cedere il portafoglio non è bastato a evitare di rimanere ferito, seppur leggermente, nel corso di una rapina. La vittima ha quindi sporto querela e dalle foto segnaletiche ha riconosciuto l'aggressore.

La rapina

A far scattare le indagini curate dai carabinieri di Prato della Valle è stato il racconto di un 36enne che martedì si è presentato in caserma. L'uomo, originario della Tunisia ma che da tempo vive regolarmente in città, lunedì sera stava rincasando percorrendo a piedi il viale Giuseppe Colombo. Lì si è trovato faccia a faccia con un connazionale, che puntandogli addosso un coltello a serramanico gli ha intimato di consegnare ogni oggetto di valore. La vittima ha tentato di spiegare di non avere niente e quando il bandito gli ha strappato il portafogli ha tentato di riprenderselo, rimediando alcuni tagli superficiali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ricerche

Dopo la fuga del rapinatore il 36enne ha deciso di allertare i militari, descrivendo l'assalitore. Grazie alle informazioni raccolte i carabinieri lo hanno nuovamente convocato per mostrargli alcune foto di soggetti noti. Tra queste ha riconosciuto senza ombra di dubbio il 31enne tunisino B.A.M., irregolare, che giovedì è stato rintracciato e denunciato per rapina e lesioni personali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento