Viaggio da incubo per un ventenne: rapinato sul treno da un coetaneo armato

Sono saliti entrambi a Venezia Santa Lucia. Poi, dopo circa mezz'ora, il rapinatore sarebbe in azione facendosi consegnare telefonino e denaro. Il derubato però ha chiesto aiuto

I carabinieri all'interno della stazione di Busa di Vigonza, luogo dell'intervento

Rapina a mano armata a bordo di un treno diretto verso il capoluogo euganeo. Il sangue freddo della vittima ha permesso di individuare il giovane sospettato dell'assalto.

L'allarme

La richiesta di aiuto ai carabinieri è arrivata poco prima delle 21.30 di mercoledì. A chiamare è il capotreno in servizio sul regionale partito da Venezia circa mezz'ora prima. Il convoglio è fermo alla stazione di Busa di Vigonza perché qualche minuto prima un ventiduenne padovano ha raccontato al controllore di essere stato rapinato da un altro passeggero. Per fare chiarezza sulla strana vicenda i militari di Vigodarzere si precipitano in stazione, raccolgono la testimonianza della vittima e scandagliano i vagoni alla ricerca del responsabile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Caccia al bandito

Il giovane ha raccontato che lungo il tragitto gli si è avvicinato un coetaneo mai visto prima, che senza dare nell'occhio gli avrebbe mostrato un coltello intimandogli di consegnare cellulare e portafoglio. La vittima non aveva più di 35 euro con sé, perciò ha lasciato il bottino e, mentre l'aggressore si avviava verso un'altra carrozza, è corso a chiedere aiuto. La ricerca è durata ben poco: immediatamente riconosciuto, il presunto rapinatore ha dovuto vuotare le tasche dove c'erano ancora lo smartphone e i pochi contanti. Del coltello invece nessuna traccia, anche l'ipotesi più probabile è che lo abbia gettato dal finestrino appena intuito che il suo gesto avrebbe avuto delle conseguenze. Identificato nel 24enne G.A. di Legnago nel veronese, il giovane è stato denunciato. Proseguono le indagini per inchiodarlo alle sue responsabilità e accertare la presenza dell'arma.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento