Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Arcella / Galleria San Carlo

Controlli anti degrado: spuntano due biciclette rubate e scattano le denunce

Due uomini di origine straniera devono rispondere del reato di ricettazione per essere stati sorpresi a bordo di due biciclette rubate nel corso di un servizio dei carabinieri

Le due biciclette sequestrate

Non solo violazioni alle norme anti Coronavirus. Le verifiche rinforzate messe in campo dai carabinieri padovani nelle aree più a rischio della città tengono gli occhi puntati anche sui furti e i reati ad essi collegati.

I controlli

Ne sono la prova le due denunce formalizzate lunedì sera nel corso di un controllo che ha visto impegnati i militari di Padova Principale e del IV Battaglione Veneto di Mestre. Le pattuglie si sono concentrate in particolare sulla zona Arcella e sul rione San Carlo, già oggetto di innumerevoli servizi contro lo spaccio di droga. Nei pressi dell'omonima galleria che ospita il centro commerciale sono stati notati due uomini di origine africana in sella ad altrettante biciclette. Modelli particolari e costosi che hanno spinto ad approfondire la situazione.

Le denunce

I due stranieri sono stati avvicinati e sono stati loro chiesti i documenti. Ciò ha permesso di indentificarli in un 35enne nigeriano residente a Ponte San Nicolò e in un 26enne del Benin in Italia senza fissa dimora. Il primo viaggiava su una bicicletta a pedalata assistita, il secondo su una Giant da corsa. Una rapida verifica sui due mezzi ha permesso di scoprire che del primo era stato denunciato il furto, mentre del secondo il 26enne non ha saputo fornire alcuna informazione per certificare di esserne il proprietario. Le due bici sono pertanto finite sotto sequestro, mentre il nigeriano O.U.D. e il beninese S.A. sono stati denunciati per ricettazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anti degrado: spuntano due biciclette rubate e scattano le denunce

PadovaOggi è in caricamento