Due tessere sanitarie incastrano una ragazza: sono frutto di furti e rapine

Una ventiseienne è al momento accusata di ricettazione, ma le indagini nei suoi confronti procedono per capire se, come si sospetta, sia anche l'autrice materiale dei colpi

Le due tessere sanitarie sequestrate per essere restituite

A metterla nei guai sono state due comunissime tessere sanitarie elettroniche. Un oggetto come tanti anche lei possedeva: anzi ne aveva ben due, ma nemmeno una intestata a sé stessa.

Strano ritrovamento

Le due schede recuperate dai carabinieri di Padova Principale hanno messo in moto le indagini relative a un furto e una rapina consumati nel Padovano nei mesi scorsi. Le hanno trovate addosso a P.E., 26enne della città che non ha saputo spiegare come fosse entrata in possesso dei documenti intestati ad altre due giovani. Il sospetto è che se li sia procurati derubandone una e rapinando l'altra.

Le indagini

Gli accertamenti infatti hanno dimostrato che in un caso la tessera era sparita dopo il furto di un portafoglio risalente allo scorso 11 aprile. L'altra invece era stata rubata il 13 settembre dell'anno scorso durante una rapina, consumata ai danni di una 23enne da due ragazze, una delle quali corrisponderebbe a P.E. La 26enne è ora accusata di ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

  • Fuggi fuggi all'Ikea: scatta l'allarme antincendio, negozio evacuato a tempo di record

  • Cuoco di un ristorante etnico stupra la collega, il padre e il fratello lo pestano di botte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento