menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

Rissa in strada, parte un colpo di pistola. Tre dei partecipanti sono padovani

Cinque giovani italiani e romeni sono stati denunciati in seguito a una violenta rissa nel Vicentino. A casa di due fratelli l'arma, della droga e un documento falso

Vivono nel Padovano tre dei giovani che stando a quanto ricostruito dai carabinieri avrebbero partecipato a una violenta rissa la sera del 26 giugno per le strade di Barbarano Mossano.

Le accuse

Cinque persone devono rispondere del reato di rissa secondo le denunce scattate venerdì scorso nei confronti di G.F. 31enne di Veggiano, I.F.I. 20enne romeno di Saccolongo, E.C. 21enne di Rovolon e di due fratelli romeni di Barbarano, il 18enne G.A.L. e il 33enne G.L. Quest'ultimo è accusato anche di minaccia aggravata, detenzione di stupefacente e possesso di documenti falsi.

La rissa

La sera del 26 giugno diversi residenti avevano segnalato al 112 una violenta rissa in via Perosi a Barbarano Mossano, culminata con l'esplosione di un colpo di arma da fuoco. Sul posto i carabinieri, grazie a diverse testimonianze, avevano ottenuto importanti indizi per identificare i partecipanti, in particolare i due fratelli romeni che nel frattempo erano scappati rifugiandosi nella loro abitazione in paese.

Le indagini

A inchiodarli era stato il ritrovamento di una pistola scacciacani completa di 28 munizioni, ritenuta quella utilizzata durante la rissa. C'erano però anche una pistola a pallini, un bilancino, due grinder con dei residui di marijuana e una patente falsa, tutto materiale appartenente al 33enne. Le ulteriori indagini hanno permesso a risalire all'identità degli altri tre partecipanti, ma gli inquirenti sono certi che altre persone, che stanno cercando di identificare, fossero presenti. Al vaglio anche i motivi della lite.

Leggilo anche su VicenzaToday

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento