«Mi hanno clonato la carta». Ma era tutto inventato: doppia denuncia per il 46enne

Denunciato per simulazione reato e tentata truffa: è bastato un controllo da parte della banca per smascherarlo

Da vittima a colpevole: i carabinieri di Conselve hanno denunciato P.M., 46enne residente ad Arre per simulazione di reato e tentata truffa.

I fatti

Il caso, apparentemente complesso, in realtà è molto semplice: l'uomo aveva denunciato ai militari dell'Arma la clonazione della sua carta di credito prepagata, facendo così scattare le indagini per scoprire chi era arrivato a tanto. E a fare importanti approfondimenti è stata anche la banca in cui aveva aperto il conto collegato alla carta: sono bastati pochi controlli all'istituto di credito per capire che il 46enne - che aveva anche chiesto un risarcimento - si era inventato tutto. E la denuncia gli si è ritorta contro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • Maxi-incendio ad Albignasego: a fuoco l'ex In Bloom, una persona intossicata

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Tamponi rapidi, salgono a trenta le farmacie padovane aderenti all'iniziativa: l'elenco completo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento