menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

Truffa la cooperativa con un assegno: finge lo smarrimento e fa saltare il pagamento

Una 44enne italiana è stata denunciata in seguito alla querela sporta da un'associazione dell'Alta Padovana che la donna ha truffato acquistando alcuni articoli via internet

Ha messo a punto un articolato stratagemma, che non è però bastato a farla franca. Deve infatti rispondere delle accuse di truffa e simulazione di reato L.E., 44enne di Marzabotto (Bologna) che vive a Rovigo denunciata mercoledì dai carabinieri di Camposampiero.

L'imbroglio

I militari hanno raccolto la querela sporta da una cooperativa del paese che la scorsa estate aveva messo in vendita sul sito Subito.it alcuni mobili. Li aveva contattati la donna dicendosi interessata a comprarne uno. La trattativa era andata in porto, tanto che l'emiliana aveva consegnato alla coop un assegno regolare dell'importo di 200 euro emesso dalla sua banca di Ferrara. Quando però L.E. ha ottenuto la merce è corsa dai carabinieri di Rovigo spiegando di aver perso l'assegno e di aver scoperto che qualcuno aveva cercato di incassarlo. Era una finzione, poiché la donna sapeva benissimo di averlo consegnato a titolo di pagamento del mobile acquistato. Eppure ha formalizzato una denuncia e con quella si è rivolta alla banca riuscendo a far bloccare l'assegno stesso e passando per vittima.

Le indagini

La cooperativa padovana si è dunque trovata senza merce e senza poter incassare il denaro e, non potendo più contattare la 44enne, si è rivolta ai carabinieri. L'indagine che ne è seguita ha permesso di ricostruire l'intricato piano criminale, individuando la responsabile ed elevando nei suoi confronti una denuncia che allunga la lista dei suoi precedenti penali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento