Ventenne acquista un cellulare in strada: nella scatola c'è solo del sale

Nell'ambito delle attività della polizia padovana, che nella giornata di martedì hanno portato a formalizzare tre denunce, si indaga anche sulla truffa subita da un giovane straniero

(foto: archivio)

Dall'immigrazione clandestina allo spaccio, dal tentato furto al porto abusivo di armi, sono tre le persone finite denunciate dagli agenti padovani martedì pomeriggio. Agenti che sono intervenuti anche in aiuto di un ragazzo africano, truffato da un italiano.

La truffa

Il curioso episodio è avvenuto attorno alle 15 in via Venezia dove la vittima, un guineano di 20 anni, ha incontrato un uomo italiano. Quest'ultimo ha proposto al ragazzo di acquistare un telefono cellulare, che era pronto a consegnargli immediatamente con tanto di confezione imballata. Il giovane africano in buona fede gli ha consegnato 250 euro, ritirando il pacchetto che poco dopo, arrivato in via Savelli, ha aperto facendo un'amara scoperta. La scatola infatti non conteneva nessun telefonino, ma soltanto del sale da cucina. A quel punto la vittima ha chiamato la polizia che ne ha raccolto la deposizione avviando le ricerche del truffatore, nel frattempo dileguatosi.

Furto sventato

Nelle ore precedenti era stato denunciato per tentato furto aggravato il 25enne tunisino J.K., notato alle 10.30 mentre in via Jappelli cercava di rubare una bicicletta parcheggiata. Sorpreso dagli agenti aveva mollato il bottino ed era scappato a piedi fino a via Sant’Eufemia prima di essere bloccato e trasferito in questura. Il proprietario del velocipede, rintracciato sul posto, aveva deciso di non sporgere querela ma lo straniero è comunque stato denunciato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Droga e spaccio

Due gli interventi all'Arcella a cavallo delle 14, dove in via Lussino sono stati sequestrati 9 grammi di marijuana nascosti da un pusher, avvistato da alcuni residenti che lo avevano segnalato ma che all'arrivo della pattuglia era riuscito ad allontanarsi. Subito dopo gli agenti transitando in via Piacentino hanno assistito a una cessione di droga tra un 17enne tunisino e un giovane di Castelfranco Veneto (Treviso). Sequestrato il grammo di cocaina appena venduto, il cliente italiano è stato segnalato alla prefettura mentre lo spacciatore è stato denunciato. Alle 19.25 in piazzetta Forzatè, in centro storico, sono stati identificati cinque stranieri tra cui il 25enne albanese N.E. che si è visto elevare una denuncia sia per immigrazione clandestina che per porto abusivo di armi poiché aveva addosso un coltello finito sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Live - Covid nelle scuole, già oltre 15 le classi isolate in tutta la provincia

  • Clienti nel magazzino per sniffare cocaina tra una portata e l'altra: ristoratore in manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento