Spacciatore "sostituto": vende la droga per conto dell'amico pusher e finisce denunciato

Un 19enne si è accordato con due giovani clienti per una cessione la sera di Halloween. Non potendo fare la consegna ha quindi assoldato un conoscente, che è però stato scoperto

(foto: archivio)

Il favore fatto a un amico è costato caro a uno studente 17enne di Campo San Martino, che si trova a fare i conti con una denuncia per spaccio.

L'incontro sospetto

Lo hanno sorpreso i carabinieri in un parco pubblico del paese, nella tarda serata del 31 ottobre. Il 17enne vi era arrivato in motorino ed era in compagnia di altri due giovani del posto, di 18 e 19 anni. Insospettiti dal comportamento, dall'orario e dal luogo di ritrovo, i militari hanno raggiunto il gruppo facendosi consegnare i documenti e chiedendo di vuotare le tasche. Sono così stati sequestrati 19 grammi di hashish, oltre a un grammo di marijuana sotto il sellino dello scooter. Elementi che non hanno lasciato dubbi su quanto stesse accadendo: era una cessione di droga, come ammesso dai presenti.

Denunce e segnalazioni

I giovani clienti hanno spiegato di aver preso accordi nei giorni precedenti con un altro ragazzo, il 19enne B.M., anche lui di Campo San Martino. Dovevano incontrarsi la sera di Halloween, ma il pusher li aveva avvisati che per un contrattempo non si sarebbe presentato. Una soluzione però l'ha trovata lui stesso, chiedendo al 17enne di consegnare lo stupefacente al posto suo. Il minore ha accettato, incappando però nel controllo che si è concluso con la denuncia per lui e l'amico e con la segnalazione dei due acquirenti alla prefettura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marijuana in casa

L'accusa di detenzione a fini di spaccio venerdì mattina ha colpito anche B.A., 38enne di Piove di Sacco già noto alla Giustizia. Alla porta della sua abitazione si sono presentati i carabinieri, che da diverso tempo si erano concentrati su di lui nell'ambito di un'indagine sul traffico di droga in paese. La perquisizione ha dato loro ragione, permettendo di scoprire due piante di canapa in essiccazione, decine di semi della stessa specie e quattro grammi di marijuana pronta per l'uso, sufficienti per formalizzare una denuncia nei confronti dell'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento