Negozio bersagliato dai taccheggiatori, due furti in poche ore e quattro denunce

Giornata di denunce all'Arcella, dove domenica la polizia è intervenuta per ben tre volte. In due casi sono stati segnalati taccheggiatori in azione al supermercato di galleria San Carlo

Due giovani albanesi e un quarantenne italiano denunciati per furto e un coetaneo marocchino accusato di detenzione a fini di spaccio. É il bilancio degli interventi della polizia eseguiti domenica all'Arcella, tutti nell'area della galleria San Carlo.

Dagli alcolici...

Il primo allarme è scattato alle 13 quando il personale del negozio Pam ha chiesto l'intervento di una pattuglia dopo aver trattenuto due giovani stranieri. La coppia di ragazzi, due albanesi di 18 e 24 anni, erano stati scoperti tra gli scaffali mentre si nascondevano addosso una bottiglia di vodka. Quando hanno tentato di superare le casse senza pagare sono stati fermati e trasferiti negli uffici fino all'arrivo degli agenti che hanno fatto riconsegnare loro il bottino del valore di circa 30 euro. Entrambi sono stati denunciati in concorso con l'accusa di tentato furto.

...agli alimentari

 Poche ore e lo stesso negozio è tornato a chiamare il 113. Stavolta a incappare negli addetti alla sorveglianza è stat un 46enne di Conegliano (Treviso) che attorno alle 16 ha provato a uscire dal punto vendita con diverse confezioni di generi alimentari. Dopo aver restituito poco meno di 70 euro di prodotti l'uomo, pluripregiudicato, è stato perquisito e gli è stato sequestrato un tronchese che all'accusa di furto ha unito quella di possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Espulsione non rispettata

A tarda sera per la terza volta gli uomini della Squadra volante sono tornati in zona per un pattugliamento. Alle 22.40 lungo via Pierobon hanno chiesto i documenti a un 40enne marocchino. Il nordafricano non solo aveva addosso 1,4 grammi di hashish che gli sono valsi una denuncia per detenzione di stupefacente, ma si è anche scoperto che il 5 febbraio aveva ricevuto un ordine di espulsione dal questore. ordine che evidentemente non ha rispettato e che nei suoi confronti ha portato a un'ulteriore denuncia per inottemperanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Impatto violento tra la sua bici e un'auto: bambino di 9 anni elitrasportato d'urgenza in ospedale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento