Tenta il colpo al negozio: l'aspirante ladro prova a scamparla con un nome falso

É stato denunciato l'uomo di origine nordafricana scoperto nella serata di martedì all'interno di un negozio de Le Brentelle dove ha cercato di rubare alcuni capi d'abbigliamento

I carabinieri davanti al centro commerciale Le Brentelle

A notare gli strani movimenti dell'uomo a ridosso dell'orario di chiusura sono stati i vigilanti del supermercato Interspar. All'arrivo dei carabinieri l'aspirante ladro ha dovuto riconsegnare il bottino.

Il colpo sfumato

Sono quasi le 21 di martedì, gli ultimi clienti si preparano a lasciare i negozi del centro commerciale di via Brentelle a Sarmeola di Rubano. La fila alle casse del supermercato si dirada ma all'occhio della vigilanza privata non sono sfuggiti i movimenti sospetti di un uomo. Si aggira tra gli scaffali guardandosi attorno con circospezione, si intrufola nella zona dedicata all'abbigliamento. Quando tenta di inforcare l'uscita i vigilanti però gli si parano davanti e gli chiedono di vuotare le tasche. Hanno già chiamato i carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La denuncia

Al negozio riconsegna alcuni indumenti che si era nascosto addosso, valore totale 200 euro. Gli inquirenti gli chiedono i documenti, lui spiega di non averli e gli rifila un nome falso. Lo portano però in caserma, dove scoprono la sua vera identità e il motivo della bugia. Il 39enne C.W., nato in Tunisia, è irregolare in Italia. Su di lui pendeva infatti un provvedimento del questore che lo obbligava a lasciare il Paese, che lui non ha evidentemente rispettato. Lo straniero è stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • Addetti al rifornimento scaffali: ricerca urgente per settore Gdo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento