Cronaca Piazze / Via Cavour, 21

Tenta il furto in un negozio del centro storico: incastrato dalle impronte digitali

Un 49enne padovano pluripregiudicato è stato denunciato dai carabinieri per un colpo nella centralissima via Cavour. Le analisi scientifiche lo hanno inchiodato alla scena

I carabinieri nel corso del sopralluogo

Il sistema d'allarme lo aveva messo in fuga senza che nulla venisse rubato. Ma le impronte rimaste sulla porta forzata hanno collegato il sospettato al luogo del furto, facendogli guadagnare una denuncia.

Il colpo

A vedersi recapitare il provvedimento con l'accusa di tentato furto aggravato è stato P.I., 49enne padovano senza fissa dimora e già noto alle forze dell'ordine. Le sue impronte digitali sono infatti state rinvenute sulla porta d'ingresso del negozio Geox con sede in via Cavour all'angolo con via Santa Lucia, obiettivo di un furto risalente al 12 marzo scorso. Quella mattina, data la chiusura del punto vendita per l'emergenza Coronavirus, la porta a vetri era stata forzata e il sistema di allarme era prontamente entrato in funzione mettendo in fuga l'aspirante ladro a mani vuote.

Le indagini

Pochi minuti più tardi erano intervenuti i carabinieri di Prato della Valle allestendo un sopralluogo insieme al personale specializzato nei rilievi del Nucleo investigativo padovano. Le analisi avevano permesso di rilevare e campionare un'impronta digitale nitida, successivamente sottoposta ad accertamenti da parte della sezione Investigazioni scientifiche del comando provinciale di Verona. Dopo il confronto con le impronte presenti nei database dell'Arma, l'esito non ha lasciato dubbi: quella traccia apparteneva a P.I.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il furto in un negozio del centro storico: incastrato dalle impronte digitali

PadovaOggi è in caricamento