Cronaca Montegrotto Terme / Viale Stazione

Piscina aperta nonostante l'ordinanza di chiusura: nuovi guai per l'Hotel Sollievo

I carabinieri della compagnia di Abano Terme hanno denunciato per l'ennesima volta l'amministratore delegato della società che gestisce la struttura lasciata in funzione

Nuovi guai per l'Hotel Sollievo di Montegrotto Terme che il sindaco aveva chiuso per 30 giorni nella giornata di martedì. I carabinieri della compagnia di Abano Terme nel pomeriggio dello steso giorno sono tornati nella struttura per verificare le norme urgenti per fronteggiare l'emergenza Covid-19. 

Controllo e denunce

Proprio all'interno, nonostante la piscina fosse già stata chiusa preventivamente nella giornata di domenica per 5 giorni, i militari hanno scoperto che era tutto normalmente funzionante e che non erano stati messi i sigilli provvisori all'aria wellness. Per l'amministratore delegato della società, un uomo di 54 anni residente a Este, è scattata l'ennesima denuncia. Nella giornata di martedì lo stesso titolare si era detto stupito dei vari provvedimenti assicurando di aver già impugnato con il proprio legale la questione davanti al Prefetto, ritenendo quella delle piscine termali un'apertura consentita per la cura della persona. Nell'Hotel è sempre stato possibile pernottare e anche ad aprile erano state riscontrate irregolarità con la presenza di ospiti che non rispettavano le distanze di sicurezza. Sabato pomeriggio, a seguito dell'ennesimo controllo da parte delle forze dell'ordine, erano scattate una serie di denunce anche per i dipendenti sorpresi senza mascherina e senza distanze di sicurezza.

Hotel Sollievo 2-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina aperta nonostante l'ordinanza di chiusura: nuovi guai per l'Hotel Sollievo

PadovaOggi è in caricamento