menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Parte della merce oggetto del tentativo di truffa

Parte della merce oggetto del tentativo di truffa

Si presenta in negozio per ritirare un carico di vestiti: la titolare sventa la tentata truffa

Un quarantenne presentandosi con un'identità fittizia ha tentato di impadronirsi di tremila euro di merce ai danni di un negozio. Ad attenderlo ha però trovato i militari

Ha telefonato al negozio, spacciandosi per un incaricato al ritiro di un carico di merce. Poi si è presentato, ma ha trovato i carabinieri che, verificati i documenti, hanno provveduto a denunciarlo.

Un castello di bugie

É accusato di truffa con uso di atto falso e sostituzione di persona D.A., 40enne di Napoli che mercoledì ha cercato di raggirare la ditta Eleven 29 di Piombino Dese. L'uomo ha inizialmente telefonato in sede, dicendo di aver ricevuto l'incarico di ritirare un carico di capi d'abbigliamento. La merce doveva essere destinata a un cliente, ma lui ha millantato un imprevisto, asserendo che sarebbe passato in anticipo rispetto all'orario concordato. La titolare, insospettita, ha allertato i carabinieri e confermato l'appuntamento al sedicente trasportatore.

La denuncia e le indagini

Quando è arrivato in azienda a bordo di un furgone il napoletano ha trovato ad attenderlo i militari, ai quali ha consegnato una patente che si è ben presto rivelata falsa. Crollato il tentativo di cavarsela fornendo un nome fittizio, ha dovuto rinunciare al carico del valore di tremila euro e seguirli in caserma. Identificato, è stato poi denunciato. Un caso molto simile si era verificato a fine luglio ai danni di una ditta che produce abbigliamento a Fontaniva, dove la truffa era andata a buon fine. Le indagini ora sono volte a capire se il 40enne fosse stato assoldato da qualcuno e in particolare come facesse a sapere del carico pronto da consegnare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sei ore di sospensione idrica nel quartiere: l'avviso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento