Si finge membro dell'esercito per ottenere un prestito, smascherato dai banchieri

Deve rispondere di tentata truffa il trentaseienne che nei giorni scorsi ha provato a raggirare un istituto di credito del centro storico per farsi riconoscere un finanziamento

I documenti falsi sequestrati dai carabinieri

Buste paga, Cud, documenti: aveva portato tutto il necessario per ottenere il finanziamento. I banchieri si sono però ben presto resi conto che si trattava solo di carta straccia.

La farsa

Il tentativo di truffa è andato in scena nella filiale di Intesa Sanpaolo in Prato della Valle. A orchestrare la messinscena un 36enne italiano che qualche giorno fa si è presentato in banca. Ha chiesto informazioni per ottenere un finanziamento di 10mila euro, ha preso nota della documentazione necessaria e si è ripresentato munito del materiale. Spacciandosi per un membro dell'esercito, ha consegnato una serie di buste paga e la certificazione unica da dipendente (Cud).

La denuncia

Tutto in regola? Non proprio. I documenti c'erano, ma si sono rivelati clamorosamente falsi. Mentre l'uomo si allontanava una volta capita la mala parata, i banchieri hanno allertato i carabinieri. Una breve indagine e S.L. è stato smascherato, oltre che denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

Torna su
PadovaOggi è in caricamento