Si finge membro dell'esercito per ottenere un prestito, smascherato dai banchieri

Deve rispondere di tentata truffa il trentaseienne che nei giorni scorsi ha provato a raggirare un istituto di credito del centro storico per farsi riconoscere un finanziamento

I documenti falsi sequestrati dai carabinieri

Buste paga, Cud, documenti: aveva portato tutto il necessario per ottenere il finanziamento. I banchieri si sono però ben presto resi conto che si trattava solo di carta straccia.

La farsa

Il tentativo di truffa è andato in scena nella filiale di Intesa Sanpaolo in Prato della Valle. A orchestrare la messinscena un 36enne italiano che qualche giorno fa si è presentato in banca. Ha chiesto informazioni per ottenere un finanziamento di 10mila euro, ha preso nota della documentazione necessaria e si è ripresentato munito del materiale. Spacciandosi per un membro dell'esercito, ha consegnato una serie di buste paga e la certificazione unica da dipendente (Cud).

La denuncia

Tutto in regola? Non proprio. I documenti c'erano, ma si sono rivelati clamorosamente falsi. Mentre l'uomo si allontanava una volta capita la mala parata, i banchieri hanno allertato i carabinieri. Una breve indagine e S.L. è stato smascherato, oltre che denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • Maxi-incendio ad Albignasego: a fuoco l'ex In Bloom, una persona intossicata

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Tamponi rapidi, salgono a trenta le farmacie padovane aderenti all'iniziativa: l'elenco completo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento