menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

Fermati in auto per l'atteggiamento sospetto, avevano appena truffato un cassiere

Tre persone sono state fotosegnalate dalla polizia che le aveva notate a bordo di un'auto. La provvidenziale chiamata di un barista ha permesso di denunciarne una per truffa

Si sono rivelati fondati i sospetti dei poliziotti, che domenica sera in via Gaspare Gozzi hanno fermato un'auto con a bordo un uomo e due donne. Una di loro aveva infatti appena raggirato il dipendente di un vicino ristorante.

Controllo con sorpresa

Sono le 20 quando gli agenti delle Volanti notano e fanno accostare il veicolo lungo strada. All'interno ci sono tre persone, tutti romeni di origine nomade. I poliziotti avviano le verifiche di rito, ma pochi istanti dopo ricevono una telefonata dalla centrale operativa del 113. Il centralino era stato a sua volta chiamato da un uomo, cassiere del locale WellDone Burger che ha sede proprio in via Gozzi. Il dipendente ha spiegato di essere stato truffato pochi minuti prima da una ragazza straniera: la donna era entrata chiedendo un caffè e di usare la toilette poi, al momento di pagare, aveva consegnato una banconota da 50 euro approfittando di un istante di distrazione del barista per riappropriarsi sia della banconota che del resto dandosi alla fuga. Oltre alla vicinanza al luogo del raggiro, anche la descrizione della giovane ha dissipato ogni dubbio circa la colpevolezza della donna, trasferita in questura insieme ai compagni di viaggio. Tutti sono stati identificati e fotosegnalati, mentre la 22enne romena è stata denunciata per truffa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sei ore di sospensione idrica nel quartiere: l'avviso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento