Hacker informatico truffa un istituto padovano: riesce a intascare 12mila euro

Un cinquantenne deve rispondere di truffa informatica, reato per il quale è stato denunciato dopo aver raggirato la nota accademia professionale Dieffe di Noventa Padovana

(foto: archivio)

Ha violato il sistema informatico dell'istituto, intercettando e deviando un pagamento in entrata. Dopo la segnalazione della parte lesa i carabinieri sono però risaliti alla persona che si nascondeva dietro il misterioso hacker, denunciando un romeno residente nella Capitale.

L'ammanco

A condurre l'indagine e chiudere il cerchio attorno a C.G. sono stati i carabinieri di Noventa Padovana, allertati la scorsa estate dai titolari dell'accademia delle professioni Dieffe, noto istituto con sede in via Risorgimento. L'allarme è scattato quando si sono resi conto della mancanza di un bonifico da 12mila euro che il gruppo avrebbe dovuto incassare a inizio luglio. Dopo giorni però della cifra non c'era traccia e una serie di verifiche interne ha permesso di scoprire che il sistema informatico dell'istituto era stato hackerato.

La denuncia

Con l'aiuto degli inquirenti si è così appurato che il pagamento era stato deviato dal conto corrente della Dieffe a quello di un'altra azienda, tramite un'operazione via home banking (il metodo di gestione dei conti bancari che ciascun privato può organizzare da casa). A eseguirla è stato il 54enne C.G., nato in Romania ma residente a Roma. Le indagini hanno dimostrato come sia stato lui a intercettare il bonifico lo scorso 2 luglio, convogliandolo verso l'altra ditta. Mentre l'uomo è stato denunciato per truffa informatica, si indaga ora per determinare l'esatta posizione dell'azienda beneficiaria, per chiarire se C.G. possa aver agito materialmente su mandato di terze persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: secondo paziente dimesso, 12 casi tra Limena, Curtarolo e San Giorgio in Bosco

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Due contagiati nel comune di Saccolongo: a scriverlo il sindaco su Facebook

Torna su
PadovaOggi è in caricamento