Contratta online e invia i soldi per il cellulare nuovo, ma i venditori spariscono

I carabinieri al termine di un lavoro d'indagine sono risaliti ai due presunti autori di un raggiro ai danni di un sessantenne padovano. Si tratta di un uomo e una donna abruzzesi

La conta delle vittime delle truffe online continua a salire e nell'hinterland del capoluogo ha visto in atto nei giorni scorsi il più classico dei trucchetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il raggiro

A farne le spese è stato un 65enne che vive in città, ma che per essere aiutato a risolvere la disavventura in cui era incappato si è rivolto ai carabinieri di Albignasego. Li ha contattati dopo aver capito di essere caduto nel tranello di due persone che avrebbero dovuto vendergli un cellulare di marca Hauwei. Aveva scovato l'annuncio su un noto sito web, accordandosi con la donna per versarle i 120 euro richiesti. Poi ha aspettato l'arrivo del pacchetto, ma quando l'attesa si è fatta decisamente esagerata e contattare la venditrice è risultato impossibile, si è reso conto della trappola. Con i pochi elementi a disposizione gli inquirenti sono risaliti alle due persone che avevano pubblicato l'annuncio, la 69enne D.C.G.B. di Silvi Marina (Teramo) e il 33enne M.D. di Pescara. Entrambi pregiudicati, sono stati ora denunciati per truffa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

  • Il sorpasso azzardato causa lo scontro tra auto: un ferito elitrasportato in ospedale

  • Sgomberato l'hotel Sollievo Terme: all'interno c'erano una cinquantina di persone

  • In prima linea contro il Covid nonostante la malattia: l'Ulss 6 piange Francesco Di Martino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento