Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Legnaro

Fruttuose e inarrestabili: dalle auto ai giochi, nuove vittime padovane per le truffe online

Altre due persone, un uomo e una donna, residenti in provincia sono cadute nel tranello ordito da truffatori senza scrupoli. Quattro sono quelli denunciati nelle ultime ore

Ogni nuovo caso ricalca quelli precedenti, tanto che sembrerebbe impossibile cadere in trappole tanto palesi. Invece la conta delle vittime del web cresce ogni giorno di più. Se infatti il copione è sempre uguale, l'abilità dei truffatori è sempre più acuta e con complessi castelli di menzogne riesce a trarre in inganno anche chi ha dimestichezza con internet e con i pagamenti online.

Richieste sospette

É successo a una 42enne di Legnaro che a gennaio 2019 aveva messo in vendita la sua auto tramite un annuncio su Subito.it. La risposta di un potenziale acquirente non aveva tardato ad arrivare. Un uomo si era dimostrato interessato, tanto da intavolare una lunga e articolata trattativa. Altro non era se non una strategia per confondere la venditrice che, bombardata di richieste e adempimenti orchestrati ad arte, si è lasciata convincere a inviare 1.400 euro sulla carta prepagata dell'acquirente. Intascata la somma l'uomo è però sparito, senza più finalizzare l'acquisto.

Truffa di coppia

Alla padovana non è rimasto che raccontare tutto ai carabinieri facendo aprire un'indagine. I dati in suo possesso erano davvero scarni, tanto che gli inquirenti sono stati chiamati a eseguire un lavoro certosino durato quasi un anno e mezzo. Le prove raccolte li hanno condotti fin nel Lazio per scoprire che il truffatore non era uno, bensì due. Si tratta della coppia formata dal 49enne T.F. e dalla compagna 46enne P.B., entrambi pregiudicati e residenti a Pomezia (Roma), che mercoledì mattina hanno ricevuto una duplice denuncia per truffa.

Merce mai consegnata

Negli stessi momenti analogo provvedimento veniva notificato ai foggiani R.M. (36 anni di Lucera) e L.I. (40 anni di Foggia). Anche in questo caso i due sono stati riconosciuti come autori di un truffa online consumata ai danni di un 22enne di Granze. Il ragazzo navigando sul sito Ebay.it aveva trovato l'annuncio di vendita di una console Nintendo pubblicato dai pugliesi. Si era fatto avanti e aveva versato loro i 199 euro richiesti. Quando è poi stato il momento di spedire l'oggetto i due sono però spariti, costringendo la vittima a sporgere querela. I carabinieri di Vescovana sono così risaliti a loro, entrambi gravati da precedenti, che ora condividono una denuncia per truffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fruttuose e inarrestabili: dalle auto ai giochi, nuove vittime padovane per le truffe online

PadovaOggi è in caricamento