Documento falso e conto corrente intestato a un uomo deceduto per truffare online

I carabinieri hanno denunciato un 55enne napoletano che oltre ad aver raggirato via web un padovano utilizzava un conto aperto da lui stesso a un uomo defunto ormai da anni

(foto: archivio)

Per riuscire a truffare ignari internauti aveva messo a punto un trucchetto nella speranza di non essere rintracciabile. Si faceva spedire il denaro su un conto intestato a una persona deceduta, che lui stesso aveva aperto usando un documento falso.

La truffa

Artefice dello stratagemma è E.G., 55enne di Casalnuovo di Napoli (Napoli) con diversi precedenti penali. A lui sono risaliti i carabinieri di San Martino di Lupari grazie all'indagine avviata dopo la querela sporta da un 54enne del paese. Il padovano nell'aprile 2019 aveva trovato sul sito Subito.it l'annuncio di vendita di una fotocamera. Attirato dal prezzo aveva contattato il sedicente venditore e con lui si era accordato per l'acquisto bonificando sul suo conto corrente la cifra richiesta. Quando però il napoletano ha incassato il denaro è di fatto sparito senza mai spedire l'oggetto e rendendosi irreperibile, tanto che la vittima si è dovuta rivolgere ai militari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il conto e il documento

Cercando di risalire all'identità del truffatore gli inquirenti sono incappati nel conto corrente su cui il padovano aveva inviato il bonifico. Controllando le generalità dell'intestatario avevano così scoperto che questi era in realtà morto nel luglio 2016, ben prima di aprire quel conto bancario. A quel punto hanno scovato il documento presentato alla banca dalla persona che lo aveva aperto, appurando come la fotografia fosse stata applicata in un secondo momento, usata dal napoletano per falsificarlo e riuscire nell'operazione. A fronte delle prove raccolte E.G. è dunque stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento