Automobili e macchine agricole costano caro a due padovani truffati sul web

Due uomini del Lazio e della Puglia sono accusati di truffa al termine di due distinte indagini curate dai carabinieri della provincia, mosse dalle querele delle vittime

Un'auto dello stesso modello di quella sfruttata per la truffa

Non conosce tregua il fenomeno delle truffe telematiche, che nonostante stratagemmi noti continuano a mietere vittime tra gli incauti internauti. Gli ultimi due casi hanno riguardato un 44enne di Curtarolo e un 25enne di Campodarsego.

La truffa al contrario...

Il primo è caduto nella classica "truffa inversa", in cui il venditore anziché guadagnare finisce per rimetterci cedendo i soldi al sedicente compratore. Così è successo al 44enne, che qualche settimana fa ha pubblicato su Subito.it un annuncio per vendere la sua Suzuki Splash. Presto si è fatto avanti un romano, dicendosi intenzionato a comprarla. I due si sono accordati sul prezzo e a quel punto è scattata la trappola. Il finto compratore ha convinto il padovano a recarsi a uno sportello bancomat e inviargli una somma per poter collegare i loro conti correnti e poter poi ricevere il pagamento. Ha poi finto che il simbolico versamento non fosse riuscito, spingendo la vittima a ripetere l'operazione fino a intascare 1.200 euro prima di sparire. Quando il padovano si è reso conto della trappola ha allertato i carabinieri, che sono risaliti al 65enne P.G., pregiudicato di Roma denunciato mercoledì per truffa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

...e quella classica

L'identica accusa ha colpito anche I.S., 34enne di Foggia anch'egli con precedenti penali. Il pugliese ha messo in piedi la più classica delle truffe nei confronti di un 25enne di Campodarsego, pubblicando su Ebay l'annuncio di vendita di un motocoltivatore. Il padovano ha accettato di inviargli via bonifico 350 euro a titolo di caparra, senza più ricevere notizie dal sedicente venditore e chiedendo quindi aiuto ai militari che lo hanno rintracciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

  • Live - Coronavirus, un nuovo decesso all'ospedale di Padova

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento