Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

L'annuncio online diventa trappola per una padovana, vittima in rete di due uomini

Due persone, un toscano e un calabrese, sono accusati di essere gli artefici di un raggiro ai danni di una 66enne di Tombolo che aveva tentato di acquistare un ecoscandaglio

(foto: archivio)

Sperava di concludere un buon affare e accaparrarsi un sofisticato strumento a ultrasuoni, invece ha finito per rimetterci diverse centinaia di euro.

L'inganno

Protagonista della disavventura è una 66enne di Tombolo, vittima di una truffa online nata la scorsa estate. A giugno infatti la donna navigando sul sito Subito.it si è imbattuta nell'annuncio di vendita di un ecoscandaglio Raymarine, un apparecchio a impulsi sonori che permette di misurare la profondità delle acque. Dopo aver contattato il venditore è iniziata una trattativa, terminata con il versamento da parte della padovana di 350 euro sul conto corrente intestato dell'inserzionista.

Le indagini

Dopo il pagamento però le istruzioni su come procedere per la spedizione dell'oggetto hanno lasciato il posto al completo silenzio da parte del sedicente venditore. Ogni tentativo di contattarlo è caduto nel vuoto e alla vittima non è rimasto che chiedere aiuto ai carabinieri del paese. Ne è nata un'indagine in cui i militari si sono dovuti districare nel groviglio del web, con in mano pochissimi dati utili. Gli accertamenti hanno però portato a una svolta nei giorni scorsi, quando forti indizi di colpevolezza si sono concretizzati nei confronti di due persone. Sono E.F., 38enne di Reggio Calabria, e P.L.J., argentino 24enne residente a Gavorrano (Grosseto), entrambi pregiudicati, denunciati per truffa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'annuncio online diventa trappola per una padovana, vittima in rete di due uomini

PadovaOggi è in caricamento