Diciottenne vittima di Instagram: lo shopping via social è in realtà una trappola

Una giovane dell'Alta è stata truffata da un uomo pugliese che le ha proposto l'acquisto di due paia di scarpe sul noto social network salvo poi sparire con il denaro incassato

Ha messo in vendita online delle calzature griffate, convincendo una ragazza a concludere quello che sembrava un buon affare. Invece l'ha imbrogliata, finendo denunciato.

Il raggiro

A vedersi recapitare una denuncia per truffa la mattina di mercoledì è stato P.L., pregiudicato 33enne di Bari. All'uomo sono risaliti i carabinieri di San Martino di Lupari al termine di una capillare indagine cominciata due mesi fa quando in caserma si era presentata una 18enne del paese. La giovane aveva sporto querela contro ignoti raccontando agli inquirenti di essere rimasta vittima di una truffa telematica. Nel mese di gennaio aveva infatti adocchiato su Instagram, un social network popolare specie tra i più giovani, due annunci di vendita per due paia di scarpe dei marchi Nike e Alexander McQueen. Il prezzo era davvero concorrenziale rispetto a quello medio di mercato e la ragazza si è accordata con il sedicente venditore inviandogli 80 euro su una carta prepagata. Il barese a quel punto avrebbe dovuto spedire la merce nell'Alta Padovana ma dopo un silenzio protrattosi in modo sospetto, anche cercare di contattarlo si è rivelato impossibile per la 18enne. L'uomo aveva fatto perdere le sue tracce sparendo con il denaro. Alla padovana non è rimasto che rivolgersi ai militari, che ora hanno identificato il responsabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento