menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

In provincia impazza la truffa del mobile: due le vittime delle vendite online

I carabinieri di Cittadella hanno portato a termine due distinte indagini nel campo delle truffe telematiche, denunciando nella giornata di giovedì un trevigiano e un vicentino

Due truffe-fotocopia, entrambe ai danni di privati che anziché guadagnare vendendo alcuni mobili hanno finito per rimetterci cifre ingenti.

Dal comò...

Il primo a vedersi recapitare una denuncia per truffa dai carabinieri di Cittadella è stato il 22enne D.M.D., originario della Guina ma residente a Bolzano Vicentino. Per gli inquirenti è l'artefice della truffa "inversa" ordita nei confronti di una 63enne che aveva messo in vendita su Subito.it un comò e un comodino. Lo scorso aprile il giovane si è finto interessato all'acquisto ma, facendo leva sulla scarsa dimestichezza della donna con gli affari virtuali, l'ha convinta a inviargli lei per prima del denaro per "connettere" i rispettivi conti correnti. Una bugia, a cui la donna ha però abboccato inviando in varie tranches un totale di 595 euro al truffatore che è poi scomparso. La segnalazione della vittima e la querela sporta in caserma hanno dato il via alle indagini culminate giovedì con la denuncia del 22enne.

...alla cassettiera

Analoga la storia che, nello stesso giorno, ha visto denunciato per truffa anche il 37enne G.M. di Montebelluna, che nel marzo 2019 ha contattato un 48enne di Rossano Veneto fingendo di voler comprare una cassettiera antica messa in vendita online da quest'ultimo. Anche in questo caso il truffatore è riuscito a farsi inviare del denaro invece di sborsarlo, intascando 1.500 euro prima che la vittima si rendesse conto della trappola e si recasse dai carabinieri di Cittadella a chiedere aiuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento