menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

Truffe dello specchietto, due casi in pochi giorni. Ma le vittime fanno individuare i banditi

Due uomini italiani sono stati denunciati per tentata truffa dopo aver cercato di raggirare due padovane. Hanno simulato degli incidenti stradali tentando di farsi risarcire

Due casi identici, due donne prese di mira. Eppure le prede non sono cadute nel tranello e, grazie alle querele sporte, i carabinieri hanno potuto identificare i presunti responsabili.

Le denunce

A essere denunciati in concorso per tentata truffa sono T.F., 42enne di Napoli, e V.E. 62enne di Giugliano in Campania, entrambi già noti per simili raggiri. Li hanno individuati i carabinieri di Albignasego al termine di una lunga indagine nata a settembre, quando in caserma si erano presentate due donne del paese. Entrambe 45enne, erano state vittima di due casi di tentata truffa dello specchietto, il 18 e 20 settembre, lungo la regionale 47 nel tratto di corso Boston.

I falsi incidenti

Mentre viaggiavano sulle loro auto erano state raggiunte da un altro mezzo con a bordo i due napoletani, che sbracciandosi le avevano fatte accostare. Poi l'accusa: secondo i due uomini le donne li avevano urtati, rompendo uno degli specchietti della loro auto. Erano disposti a non coinvolgere l'assicurazione, ma in cambio volevano immediatamente 100 euro. Proposta che entrambe le donne hanno rifiutato, lasciando i truffatori a bocca asciutta. Le descrizioni fornite ai carabinieri hanno però permesso di rintracciare i due volti noti alle forze dell'ordine, che lunedì sono stati denunciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sei ore di sospensione idrica nel quartiere: l'avviso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento