Dal pellet alle maniglie per il furgone: il doppio raggiro corre sul Web

Le vittime delle truffe sono un 67enne di San Pietro in Gu, che ha pagato del pellet senza mai riceverlo, e un suo compaesano 55enne

Due diverse vittime, residenti nello stesso comune ma ignare del medesimo "destino". E altrettanti denunciati: si allunga la lista delle truffe online.

Prima truffa

Il primo caso riguarda uno degli articoli più cercati, vale a dire il pellet per le stufe: i carabinieri di Carmignano di Brenta - della compagnia di Cittadella - hanno denunciato nella mattinata di giovedì 28 maggio S.A.M., 21enne bresciano pregiudicato, che il 4 febbraio scorso era riuscito a farsi accreditare sulla sua carta Postepay 475 euro da un 67enne di San Pietro in Gu sparendo poi nel nulla senza spedire la merce, messa in vendita sul sito Subito.it.

Seconda truffa

E sempre a San Pietro in Gu risiede il secondo raggirato: si tratta di un 55enne, che si era affidato al medesimo sito per piazzare alcune maniglie per le portiere di un furgone. Il venditore è stato subito contattato da L.T., 44enne di San Biagio di Callalta (Treviso), il quale fingendosi interessato è riuscito, con una serie di "magheggi", a farsi accreditare su una carta di credito prepagata 480 euro. Una volta capito l'inganno, il 55enne si è rivolto sempre ai carabinieri di Carmignano di Brenta, che dopo una serie di indagini sono riuscite a risalire al trevigiano e a denunciarlo per truffa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Statale 47 paralizzata da un incidente: coinvolti tre camion e un'auto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento