Prelievi a raffica con il bancomat della cooperativa, spariscono migliaia di euro

Una serie di prelievi in successione ha "alleggerito" il conto in banca di un'associazione e messo in allerta gli operatori, portando alla denuncia di un uomo e una donna

La coppia deve rispondere di utilizzo indebito di carta di credito e di ricettazione: sono sospettati di aver fatto sparire diverse circa 4mila euro.

Le indagini

A risalire a loro sono stati i carabinieri di Selvazzano nel corso di un'indagine nata qualche settimana fa grazie alla segnalazione di una cooperativa della zona. Alcuni operatori si sono accorti che dal conto corrente della onlus erano spariti migliaia di euro, prelevati da uno sportello automatico utilizzando la carta di credito e il bancomat. I militari hanno visionato le immagini registrate dalle telecamere nelle vicinanze di alcune banche e analizzato i movimenti finanziari della cooperativa, stringendo il cerchio attorno a un uomo e una donna.

Le denunce

Nei giorni scorsi gli hanno dato un nome e un volto, recapitandogli una denuncia in concorso. Il tunisino J.A. e l'italiana P.A., entrambi 38enni e residenti a Selvazzano, avrebbero sottratto circa 4mila euro in nove diversi prelievi utilizzandoli per scopi personali e senza alcuna autorizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento