menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperto a masturbarsi in città, scatta la caccia all'uomo: preso dai carabinieri

A finire nei guai un giovane di origine nigeriana. Il sindaco: "Tolleranza zero"

Preso il "masturbatore" di Agna: diversi cittadini hanno riferito di averlo visto compiere atti osceni nei giorni scorsi e alla fine i carabinieri sono riusciti ad individuarlo e fermarlo.

SCOPERTO A MASTURBARSI

Il giovane, di origine nigeriana, è stato visto nello scorso week end più volte a masturbarsi anche in pieno centro davanti a dei passanti. Grazie alle segnalazioni dei cittadini e all una persona che ha sporto denuncia in Caserma, i carabinieri di Agna hanno informato ed attivato la pattuglia dell’Arma in servizio ed il profugo è stato così fermato e identificato per reato di atti osceni in luogo pubblico. 

TOLLERANZA ZERO

“Ringrazio per il loro essenziale operato i carabinieri della Stazione di Agna e il nostro comandante Giovanni Patisso che in pochissimo tempo hanno individuato e fermato il profugo maniaco – commenta tra il soddisfatto e l’arrabbiato Gianluca Piva sindaco di Agna. Ritengo inaccettabile quanto successo e non dobbiamo di certo piegarci al degrado urbano – incalza il sindaco Piva. Non possiamo vedere scene assurde di questo tipo che creano timore ed apprensione nelle nostre famiglie e violano la nostra libertà individuale. In questi giorni sto anche lavorando – aggiunge il Sindaco “sceriffo” – su un’ordinanza legata Daspo Urbano contro il bivacco e l’accattonaggio e che mi permetta di allontanare soggetti pericolosi e zotici dal nostro territorio comunale. Per quanto mi riguarda tolleranza zero per chi sbaglia”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento