menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tour di spaccio nella passeggiata domenicale: coppia fermata con 15mila euro di droga

Una camminata che aveva poco a che vedere con il relax: due conviventi spacciavano insieme eroina e cocaina. In casa la raffineria, con cocaina grezza e tutti gli strumenti

All'apparenza erano una normale coppia a passeggio. La realtà era però ben diversa e dopo un pomeriggio di accertamenti li ha portati entrambi dietro le sbarre con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio.

L'avvistamento

Il 42enne tunisino e la convivente italiana di 54 anni sono stati notati lungo via Chiesanuova poco prima delle 14 di domenica 7 ottobre. Passeggiavano lungo la strada, ma quando una pattuglia dei carabinieri del Norm li ha incrociati, ai militari non è sfuggita l'agitazione mostrata dall'uomo. É rimasto immobile, seguendo con lo sguardo l'automobile prima di consegnare furtivamente un pacchetto alla donna e incamminarsi con lei in tutta fretta.

Il "tesoro" nascosto

La gazzella ha fatto inversione e li ha raggiunti, mandandoli nel panico. Gli hanno chiesto i documenti e di vuotare le tasche, trovando nella borsa della padovana dieci confezioni di eroina, quasi due etti di droga. L'uomo aveva invece 490 euro in contanti, che non ha saputo spiegare da dove venissero e si pensa fossero appena stati guadagnati smerciando altro stupefacente. Una volta portati in caserma e informata la procura, è scatta anche la perquisizione della loro abitazione, che ha dato la conferma definitiva. Nascosto nella scarpiera c'era un altro pacco con 100 grammi di cocaina “in sasso”, cioè ancora da sgrezzare e suddividere in dosi con tutti gli strumenti trovati in altri angoli della casa.

Guadagni altissimi

Una base di confezionamento e spaccio, che ha portato al sequestro del materiale, della droga, di tre cellulari che i due usavano per organizzare i loro traffici e all'arresto della coppia. Entrambi sono finiti in carcere in attesa del processo: lei al penitenziario femminile di Verona, lui al Due Palazzi. La droga sequestrata sarà sottoposta ad attente analisi, per risalire ai fornitori e capirne esattamente la composizione, vista l'altissima pericolosità della famigerata eroina gialla che ultimamente circola in tutto il Nordest. Si capirà anche quante dosi la coppia avrebbe ricavato dai tre etti di sostanza e quale sarebbe stato il guadagno, che a una prima stima si aggira sui 15mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento