L'assessore Colasio aggredito da un minorenne: calci alla porta per raggiungerlo

L'assessore alla Cultura a inizio gennaio era stato rincorso da un giovane nordafricano dopo aver tentato di sedare una lite fra stranieri. L'aggressore è stato individuato

Andrea Colasio

La polizia martedì ha individuato e denunciato un adolescente tunisino, ritenuto il responsabile dell'aggressione ai danni di Andrea Colasio consumata la mattina del 4 gennaio nel quartiere Arcella.

La lite e le minacce

La disavventura che ha visto protagonista l'assessore alla Cultura del Comune si è svolta all'altezza della fermata del tram San Carlo, poco lontano dalla sede dello studio professionale di Colasio. In strada un gruppo di giovani stranieri ha avuto un'acceso diverbio, tale da convincere il politico a chiedere l'intervento della polizia. La telefonata era stata sentita da uno dei litiganti, che si era scagliato verso l'assessore minacciandolo di picchiarlo, tanto da costringerlo a rifugiarsi in ufficio e barricarsi all'interno. Il giovane nordafricano, non pago, per diversi minuti aveva cercato di abbattere a calci il portone d'ingresso desistendo solo quando aveva visto arrivare gli agenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La denuncia

Un mese di capillari indagini curate dalla digos di Padova hanno permesso martedì di rintracciarlo e denunciarlo. Il ragazzo una volta individuato ha affermato di essere minorenne. Una tesi confermata dalle radiografie del polso, poiché il giovane era privo di documenti che ne attestassero l'identità. Si tratta di un tunisino, che è stato denunciato per violenza privata e false attestazioni a pubblico ufficiale, mentre su disposizione dell'autorità giudiziaria è ora attenzionato dai servizi sociali. Fondamentali per scovarlo si sono rivelate le immagini della videosorveglianza della zona, che hanno immortalato gli attimi della lite e della successiva aggressione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento