Questura in via Anelli, la soddisfazione del questore: "Svolta importante e senza precedenti"

Il questore Paolo Fassari plaude alla notizia data nella mattinata di mercoledì dal sindaco Sergio Giordani

"Una svolta importante e senza precedenti". Parola di Paolo Fassati, questore di Padova, che affida a un comunicato tutta la soddisfazione per la notizia data nella mattinata di mercoledì dal sindaco Sergio Giordani della futura costruzione della nuova questura in via Anelli.

Il comunicato

Questo il testo del comunicato: "Apprese le dichiarazioni rese dal sindaco Giordani, il questore Paolo Fassari esprime grande soddisfazione sia per la decisione di costruire la nuova questura che per l'individuazione di locali ove allocare transitoriamente l'ufficio immigrazione, i cui disagi logistici sono noti. Pur trattandosi del primo passo di una procedura che auspichiamo porterà presto a fruire della nuova sede, è da ritenere che le attività di concertazione intraprese negli ultimi sei mesi da amministrazione comunale, questura, servizio tecnico logistico della polizia di stato, prefettura e demanio segni oggi una svolta importante e senza precedenti nella direzione auspicata da tutto il personale".

I commenti della federazione sindacale di polizia

Anche la segreteria provinciale di Fsp Polizia esprime tramite il vicario regionale Maurizio Ferrara tutta la propria soddisfazione per l'accordo raggiunto tra il comune di Padova e l’agenzia del demanio sulla riqualificazione dell’area di via Anelli con la prevista costruzione della nuova Questura: "L’area, in passato teatro di illegalità e degrado ci auguriamo possa diventare, grazie all'accordo raggiunto, simbolo della riconquistata legalità e allo stesso tempo dell’impegno profuso dalle forze di polizia nel corso di questi anni per ristabilire la sicurezza". Queste, invece, le dichiarazioni di Ivan Russo, neo eletto segretario provinciale de Lo Scudo, sindacato facente parte della federazione Fsp: "Restiamo in attesa di conoscere i passi successivi del progetto. Da un lato esprimiamo comunque la nostra perplessità per la scelta di decentralizzare geograficamente la Questura, ma tralasciando questo particolare puramente formale siamo convinti che si potranno gettare le basi per una migliore posizione sia dal punto di vista logistico sia di sicurezza per l’operatore, basti pensare a quanto accaduto all’ufficio immigrazione nelle scorse settimane".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento