Imprenditori furbetti, abbandonano i rifiuti per non pagare lo smaltimento

Ancora una discarica abusiva scoperta nei dintorni di una casa rurale. Ad allestirla i due proprietari, imprenditori edili, che vi scaricavano camion di calcinacci e scarti

Abbandonare rifiuti e calcinacci costa meno che smaltirli correttamente. Avendo a disposizione un casolare abbandonato perchè non trasformarlo in una discarica abusiva? É ciò che hanno pensato due imprenditori edili padovani, che sono però stati scoperti e denunciati.

Gli appostamenti

I due, 42 e 48 anni entrambi residenti nella zona di Este, hanno utilizzato un vecchio fabbricato di loro proprietà per nascondere i residui di alcuni cantieri. Lo stabile, nel comune di Carceri, era disabitato da tempo e quando i carabinieri hanno notato un viavai di camion e macchine operatrici si sono insospettiti. Per alcuni giorni hanno tenuto sotto controllo la situazione, scoprendo che i mezzi pesanti entravano carichi di scarti da demolizione e ne uscivano vuoti.

I rifiuti nascosti

Temendo la presenza dell'ennesima discarica abusiva nelle campagne padovane, martedì mattina si sono presentati davanti al casolare con i tecnici di Arpav. Sospetti confermati, perchè attorno allo stabile c'era diverso materiale edilizio, recuperato da demolizioni e accatastato, parzialmente sepolto. Fortunatamente i calcinacci non contenevano sostanze tossiche o pericolose, ma ciò non è bastato a salvare i due imprenditori da una denuncia per gestione dei rifiuti non autorizzata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

Torna su
PadovaOggi è in caricamento