menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Domenico Maurantonio

Domenico Maurantonio

Domenico, non solo solidarietà dal web: gruppo sul "pappagallo solo"

Qualcuno che forse ha creduto di risultare simpatico ha aperto una discussa pagina sul social network. "Prendendo in giro" una delle foto divulgate del giovane studente padovano precipitato da un hotel a Milano

Purtroppo il web raccoglie proprio tutto. E, se Facebook è stato catalizzatore della tanta solidarietà nei confronti della tragedia che ha colpito la famiglia di Domenico Maurantonio - lo studente del liceo Nievo di Padova precipitato il 10 maggio scorso dal quinto piano dell'hotel Da Vinci di Milano -, è proprio il social network a "sfornare" una pagina che questa volta fa molto discutere.

UNA MORTE ANCORA SENZA UN PERCHÈ: Tutti gli articoli

"IL PAPPAGALLO SI SENTE SOLO". Si tratta del gruppo "Il pappagallo di Domenico Maurantonio". Forse, nelle intenzioni dell'autore, doveva essere una pagina ironica, ammesso che si possa fare ironia su una disgrazia del genere. Infatti sulla bacheca compare una serie di post come "Nessuno che pensa al povero pappagallo rimasto solo. Vergogna", o, ancora, "Mi sento tanto solo", o, peggio, "Ecco, grazie a tutti quelli che hanno segnalato la pagina, le forze dell'ordine sono venute a casa mia e mi hanno arrestato. Ora sono un pappagallo solo e rovinato". Provocazioni? "Simpatia"? Senz'altro mancanza di rispetto, e, se c'è qualche utente che lascia correre, la maggior parte si domanda perché la pagina non sia ancora stata eliminata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento