menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Domenico Maurantonio

Domenico Maurantonio

Maurantonio, la polizia attende la perizia della famiglia che riapre l'ipotesi di omicidio

Agli uffici della questura di Milano non è ancora arrivato il fascicolo con gli indizi raccolti dal legale Eraldo Stefani in merito alla morte del 19enne padovano, studente del Nievo, venuto a mancare mentre era in gita con la scuola per visitare l'Expo

"Il fascicolo non è ancora stato depositato e non è quindi ancora possibile leggerlo per capire nel merito quali elementi vengano evidenziati" questo quanto trapelato venerdì dagli uffici della questura di Milano relativamente alla perizia della famiglia di Domenico Maurantonio, lo studente 19enne del liceo Nievo di Padova, trovato morto dopo essere precipitato dal quinto piano dell'hotel Da Vinci di Milano, dove si trovava, assieme ai compagni, in gita scolastica per visitare l'Expo. 

UNA MORTE ANCORA SENZA UN PERCHÉ: Tutti gli articoli su Domenico Maurantonio

PERIZIA. Una nuova perizia di parte che escluderebbe l'ipotesi del gesto autolesionistico nella morte e lascerebbe aperta l'ipotesi della presenza di altre persone al momento della caduta. Secondo il legale della famiglia del ragazzo, l'avvocato Eraldo Stefani, Maurantonio sarebbe stato ucciso. Le nuove indagini hanno preso in esame un'impronta lasciata dal giovane sulla parete esterna dell'hotel durante la caduta: secondo gli esperti, Domenico fu tenuto a testa in giù nel vuoto e, una volta toccato il suolo, il suo corpo sarebbe stato spostato per depistare gli inquirenti. La famiglia rinnova l'appello ai compagni affinché raccontino quello che sanno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento