Cronaca

Don Bizzotto a Papa Francesco "Pronti a venire con te in Iraq"

In una lettera, il fondatore dell'associazione con sede a Padova "Beati i costruttori di pace" mette il gruppo a disposizione del Pontefice nel caso decidesse di incontrare le parti coinvolte nel conflitto

Don Bizzotto

Con una lettera aperta indirizzata al "carissimo fratello Francesco", l'associazione con sede a Padova dei "Beati i costruttori di pace" di don Albino Bizzotto si è messa a disposizione del pontefice nel caso decidesse di incontrare le parti coinvolte nella guerra in Iraq.

PRONTI AD ACCOMPAGNARE IL PAPA. "Prendiamo molto sul serio la tua disponibilità ad entrare fisicamente nel conflitto iracheno per incontrare tutte le parti. Siamo sicuri che in molti saremmo disposti e felici di accompagnarti in una missione di pace", scrive don Bizzotto commentando positivamente la proposta con la quale papa Francesco ha indicato a tutti "la possibilità di uscire dal dilemma del superamento della violenza con altra e maggiore violenza" ed ha offerto "la strada per comporre i conflitti con la vera funzione e autorità dell'Onu". "La tua proposta - prosegue nella lettera - rimanda il nostro pensiero all'esperienza fatta con don Tonino Bello nel 1992 a Sarajevo per rompere l'assedio. Siamo consapevoli che rimane un gesto, ma potrebbe essere uno stimolo forte per sollecitare gli Stati ad affrontare il conflitto con modalità nuove e diverse".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Don Bizzotto a Papa Francesco "Pronti a venire con te in Iraq"

PadovaOggi è in caricamento