"Donare futuro": supporto alle famiglie e soluzioni abitative integrate di Fondazione I.R.P.E.A.

Nascono le prime soluzioni operative per il "Dopo di noi" tracciate dall'associazione nel convegno con l'On. Margherita Miotto tenutosi a Vigodarzere

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

"Donare futuro" è il nome scelto per il nuovo servizio istituito da Fondazione I.R.P.E.A., gli Istituti Riuniti Padovani di Educazione ed Assistenza di Via Beato Pellegrino: uno sportello che accompagna i genitori nell'affrontare le problematiche relative alla vita adulta di un figlio disabile, approfondendo le diverse tematiche legate alla protezione del loro futuro, dal punto di vista giuridico, economico e assistenziale, ma anche con una elevata componente relazionale.

Il servizio è stato presentato lunedì 9 maggio a Vigodarzere, nell'ambito del convegno organizzato dalla Fondazione I.R.P.E.A. con l'Onorevole Margherita Miotto, prima firmataria della legge sul "Dopo di Noi" ora al vaglio del Senato. "L'aspetto di maggior forza della nuova legge, che salvo intoppi sarà promulgata a fine giugno - ha spiegato l'On. Miotto - è l'individuazione degli interventi finanziati dal Fondo per il "dopo di noi" nei livelli essenziali delle prestazioni sociali; a ciò va aggiunto che le Regioni dovranno definire gli obiettivi di servizio a questi correlati. Inoltre vengono introdotte agevolazioni fiscali per i genitori che vogliono effettuare trust e assicurazioni a favore dei figli disabili".

L'obiettivo di Fondazione I.R.P.E.A., che oggi accoglie nei Centri diurni 155 persone con disabilità - età media di 38 anni - e altre 23 persone nelle Comunità alloggio, è di disegnare le possibili soluzioni che la proposta di legge apre, anche attraverso forme di assistenza pubblico-private. Il servizio, messo a disposizione gratuitamente dalla Fondazione, comprende un primo contatto per ascoltare i bisogni delle famiglie e orientarle nelle soluzioni percorribili, e la successiva possibilità di approfondimento con legali e professionisti di riferimento di I.R.P.E.A., in un approccio multidisciplinare e coordinato di costruzione del percorso assistenziale.

La proposta di legge sul "Dopo di noi", approvata lo scorso 4 febbraio dalla Camera dei Deputati e attualmente al vaglio del Senato, prevede infatti l'istituzione di un Fondo per l'assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, ma anche agevolazioni per chi eroga risorse finalizzate alla tutela e all'assistenza dei disabili gravi. Il disegno di legge riconosce alle persone disabili che rimangono senza la famiglia una continuità di cure, sostegno e assistenza, insieme alla possibilità di scegliere dove e con chi vivere.

Sul tema della residenzialità, Fondazione I.R.P.E.A. sta inoltre elaborando delle soluzione operative con la costruzione di Ca' Solare, uno spazio polifunzionale per la coabitazione assistita e per percorsi di autonomia, dotato anche di serre per la coltivazione e vendita di prodotti ortofrutticoli, che sta sorgendo in Via Raggio di Sole, adiacente alle attuali strutture della Fondazione.

"E' un investimento ambizioso - afferma Stefano Rizzo, Direttore di Fondazione I.R.P.E.A. - che permetterà agli adulti con disabilità di vivere in maniera autonoma la propria vita, anche attraverso attività lavorative che li coinvolgeranno in prima persona".

INFORMAZIONI

Fondazione I.R.P.E.A. (Istituti Riuniti Padovani di Educazione ed Assistenza) è una delle realtà più significative nel settore dell'assistenza, della formazione e dell'educazione nel territorio padovano, la cui storia affonda le sue radici nelle pie opere del '500. Oggi Fondazione I.R.P.E.A. si occupa di educazione e istruzione per l'infanzia, qualificazione professionale di giovani e adulti e assistenza diurna e residenziale a persone con disabilità.

www.irpea.it
https://www.facebook.com/FondazioneIRPEA/

Torna su
PadovaOggi è in caricamento