Donate 70mila mascherine chirurgiche certificate per le associazioni padovane

Le mascherine, donazione della GBR Rossetto, sono già in via Gradenigo nella sede del CSV di Padova dove è iniziata la distribuzione. In pochi giorni le richieste sono arrivate da 200 associazioni

GBR Rossetto, azienda partner di Padova capitale europea del volontariato 2020, ha donato 70.000 mascherine chirurgiche certificate per le associazioni padovane, dimostrando che questa partnership trova fondamento del prendersi cura e nel sostegno della collettività. Le mascherine sono già in via Gradenigo nella sede del CSV di Padova ed è iniziata la distribuzione. In pochi giorni le richieste sono arrivate da 200 associazioni perché questa protezione è indispensabile per la tutela della salute di tutti e quindi per svolgere la propria azione di volontariato.

Volontariato

«Cosa tiene unita una comunità? Dai legami di amicizia, a quelli familiari, fino a quelli più complessi della società, i fili invisibili che ci tengono insieme sono fatti di gesti generosi, di doni disinteressati, di vicinanza nei momenti di bisogno - commenta Niccolò Gennaro, direttore del Csv padovano - Il regalo che GBR Rossetto ha fatto al volontariato di tutta la provincia di Padova va oltre il significato materiale che hanno 70.000 mascherine arrivate nel momento di massimo bisogno: è un regalo che parla di consapevolezza e rispetto, di riconoscimento, di condivisione dello sforzo da fare, tutti assieme, per affrontare i tempi difficili che stiamo attraversando. È un segnale delle alleanze necessarie tra mondi apparentemente diversi, ma uguali nel loro sentirsi parte di una comunità».

Partner

«Rossetto è partner entusiasta di Padova Capitale Europea del Volontariato per dare un contributo economico e produttivo, ma soprattutto per sostenere attività no-profit importanti nella nostra vita di comunità. Consapevoli che ognuno possa fare la propria parte per possibilità e responsabilità – ha dichiarato Elisabetta Rossetto, Amministratore Delegato di GBR Rossetto SpA – quest’anno abbiamo voluto sostenere le associazioni del terzo settore, attraverso l'intermediazione del CSV di Padova, fornendo dispositivi di protezione individuale e donando mascherine per poter operare in sicurezza. Il continuo mutamento del mondo in cui viviamo pone la sfida costante di rigenerare il modo di lavorare e di prendersi cura del futuro. Ecco perché Rossetto vuole essere un artefice di questi cambiamenti, sedendo allo stesso tavolo di chi si impegna a sostenere e valorizzare il bene comune».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento