menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La via del tentato omicidio

La via del tentato omicidio

Insegue l'ex e la prende a coltellate Arrestato per tentato omicidio

L'aggressione a Campagna Lupia, nel Veneziano. Autore un 52enne del posto, ma residente da qualche tempo a Piove di Sacco, che dopo ha rivolto la lama verso di sé. C'era l'ammonimento del questore di Padova

Si è fatto beffe dell'ammonimento del questore di Padova. Non avrebbe potuto avvicinarsi alla sua ex, dopo l'incubo in cui l'aveva scaraventata. Ripetuti episodi di violenza, fisica e psicologica, finché la vittima non aveva deciso di rivolgersi alle forze dell'ordine. Chiedendo loro aiuto. Ma ormai, con ogni evidenza, lo stalker aveva già perso completamente il controllo. Quelle minacce di morte sabato sera a Campagna Lupia ha deciso di renderle reali. Di passare dalle parole ai fatti.

L'ACCOLTELLAMENTO. Dunque, un 52enne del posto, ma residente da qualche tempo a Piove di Sacco, quando ormai il tramonto era lontano, si è messo sulle tracce della donna finita nel suo mirino. Sapeva dove abitava. Ma il modo in cui l'avrebbe raggiunta sarebbe stato rocambolesco: la ex infatti non aveva alcuna intenzione di farsi trovare e nemmeno di parlare con quell'uomo una volta amato e ora diventato tutt'altro. Pochi minuti dopo le 22.30 scatta l'aggressione: avviene tutto nell'area dei garage sotterranei della palazzina di via XX Settembre in cui la vittima risiede con la figlia da circa un anno. Si è trasferita vicino al fratello del suo ex marito. Le urla, le "solite" minacce. Poi dalla tasca spunta un coltello, che l'uomo non esita a utilizzare per minacciare l'interlocutrice. Purtroppo la sua furia non si ferma qui: a un certo punto parte almeno un fendente.

AUTOLESIONISMO. La lama ferisce la donna sul dorso, in corrispondenza di un fianco. Il baccano intanto attira l'attenzione di una decina di residenti della via, i quali inevitabilmente si riversano per strada. Il corpo a corpo avviene però in una zona nascosta agli occhi dei vicini: al termine della rampa dei garage di quella palazzina quasi all'angolo con via Rossini. Sul posto intervengono due ambulanze e i carabinieri, che subito mettono in sicurezza l'area. Nessuno può avvicinarsi alla zona dell'accoltellamento. Ci vuole poco per identificare lo stalker, anch'egli con ferite da taglio. Dopo aver colpito la donna, infatti, ha rivolto la lama verso di lui. Procurandosi una profonda ferita all'addome. Entrambi i protagonisti della vicenda sono stati quindi trasportati in ospedale: il 52enne all'istituto sanitario di Dolo, mentre la donna è stata accompagnata all'Angelo di Mestre in prognosi riservata. Nessuno dei due rischierebbe comunque la vita. Al termine degli accertamenti dei carabinieri nei confronti dello stalker è scattato inevitabile l'arresto per tentato omicidio.

FAMILIARI E TESTIMONI. "Quando mi hanno avvertito di ciò che era accaduto sono subito corso a casa - racconta il fratello dell'uomo finito in manette - non ho assistito all'aggressione. Purtroppo ci è capitata questa brutta vicenda". Il tono è sofferente, di chi non riesce ancora a capacitarsi della gravità dei fatti. E anche delle sue conseguenze. Una decina, come detto, i residenti che si sono riversati in strada. Ma in pochi domenica avevano capito cos'era accaduto: "Ho pensato a un incidente stradale - racconta A.D.B., un'anziana della palazzina a fianco - sono uscita dalla finestra e ho visto delle persone sulla rampa dei garage. Mi hanno detto che non c'era niente da vedere e mi sono chiusa dentro". Chi invece sa, preferisce chiudersi nel silenzio. "Non c'ero al momento dei fatti", dichiara un altro inquilino della palazzina, allontanandosi. "Non abbiamo altro da dire", scuote la testa infine una donna che vive proprio nell'appartamento adiacente alla rampa del garage dell'aggressione. Parla visibilmente scossa. Del resto a pochi metri dal suo appartamento una donna ha rischiato di essere uccisa. Per mano di un uomo che non sopportava il pensiero di averla persa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento