menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Doppio lavoro" dei professori universitari: indagini su una ventina di docenti padovani

Sono diverse le segnalazioni relative che sono state trasmesse dal Nucleo speciale spesa pubblica e repressione frodi comunitarie alla Procura della Corte dei Conti del Veneto

La guardia di finanza sta indagando anche all’università di Padova sul tema del “doppio lavoro” dei professori universitari. Come riporta il Mattino di Padova sono una ventina le segnalazioni relative ad altrettanti docenti dell’ateneo che sono state trasmesse dal Nucleo speciale spesa pubblica e repressione frodi comunitarie alla Procura della Corte dei Conti del Veneto.

ISTRUTTORIA

A questo punto le fiamme gialle hanno aperto un’istruttoria. L’indagine è estesa a tutto il territorio nazionale: come racconta il quotidiano Repubblica la finanza punta a verificare se i professori universitari con incarico a tempo pieno abbiano rispettato le regole su consulenze e incarichi professionali esterni con partita iva. Al centro dell’inchiesta soprattutto docenti delle facoltà tecnico-scientifiche come medici, ingeneri, geologi, chimici, architetti che svolgono anche prestazioni a partita iva. Le dinamiche che regolano le prestazioni dei docenti che lavorano anche come privati sono stati regolati dalla legge Gelmini del 2010.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento