menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigile urbano di Padova sorpreso con 5 chili di hashish: arrestato

Sabato pomeriggio, due pattuglie della polizia stradale veronese hanno intercettato una Opel Meriva al casello di Verona Sud. Alla guida, un agente del comando di Padova. Tra i sedili, 5 panetti di stupefacente

Alla guida di una Opel Meriva. Alle sue spalle, incastrata tra il sedile posteriore e quello del conducente, una borsa con all'interno 5 panetti da un chilo ciascuno di hashish, avvolti nel cellophane. In manette per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio, sarebbe finito, come riporta Il Mattino di Padova, un vigile urbano del comando di Padova, già indagato nell'ambito di un'inchiesta su un giro di patenti falsificate. 

IL FERMO. Le dua pattuglie della polizia stradale avrebbero bloccato la macchina sabato alle 15, all'altezza del casello autostradale di Verona Sud. Al volante ci sarebbe stato appunto il vigile, 53enne catanese, residente ad Ospedaletto Euganeo. Accanto a lui nella vettura, un 35enne, anche lui di Catania con domicilio a Verona. Il più giovane dei due si sarebbe assunto la responsabilità del trasporto della droga. Anche il vigile avrebbe dichiarato di essere stato ignaro del contenuto di quella borsa.

L'ARRESTO. Lo stupefacente è stato sequestrato. Da un'ulteriore perquisizione, nell'abitazione del 35enne, sarebbe stata rinvenuta altra droga, oltre ad un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e una pistola. Per entrambe le persone fermate sono scattate le manette: il 35enne ai domiciliari, il vigile urbano nel carcere di Verona. Davanti al gip scaligero, quest'ultimo avrebbe dichiarato di essere legato al giovane da un forte legame di amicizia. Il 35enne, con una protesi sostitutiva della mano, gli avrebbe chiesto di guidare l'auto fino a Milano, dove si sarebbe dovuto recare per una visita. Il compagno avrebbe fornito agli investigatori la stessa versione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento