menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padre e figlio fermati al casello, nell'auto a noleggio un etto e mezzo di cocaina

Sono stati arrestati dalla squadra Mobile per detenzione ai fini di spaccio. Nella Fiat Punto fermata a Padova zona industriale, un carico di droga per 20mila euro

La squadra Mobile di Padova ha arrestato, nelle scorse ore, padre e figlio di 75 e 40 anni, entrambi residenti a Correzzola e incensurati, per detenzione di droga ai fini di spaccio.

ARRESTATI PADRE E FIGLIO SPACCIATORI. I due, G.A. e G.L.D., tornavano dalla Lombardia. Sono stati fermati al casello autostradale di Padova zona industriale alle 6 di martedì. Sottoposti a controllo, sono stati trovati in possesso di oltre un etto e mezzo di cocaina, per circa 20mila euro (si tratta di droga purissima, che vale 100 euro al grammo).

RIFORNIVANO IL CENTRO DI PADOVA. Il fermo del veicolo è scattato a seguito del comportamento "sospetto" della Fiat Punto presa a noleggio a Peschiera (Verona) dai due arrestati, vista viaggiare ad alta velocità. Il duo padre-figlio agiva in completa autonomia, adottando vari espedienti per sfuggire ai controlli (ad esempio, il padre, seduto sui sedili posteriori, fingeva un malore e quindi di stare andando al pronto soccorso), e riforniva di droga numerosi clienti nel centro di Padova e a Piove di Sacco. Gli arrestati sono stati condotti alla locale casa circondariale su disposizione del sostituto procuratore Luisa Rossi. Saranno sentiti dagli inquirenti, che hanno già provveduto al sequestro dei telefoni cellulari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento