menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina e metadone al figlio di pochi mesi: chiusa l'inchiesta, genitori a giudizio

I fatti si riferiscono all'ottobre 2014 quando durante una visita al pronto soccorso i sanitari scoprirono che il piccolo stava male perchè era drogato

Mamma e papà accusati di maltrattamenti e detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, il caso schock a Padova. Come riportano i quotidiani locali, la vicenda affonda le sue radici il 16 ottobre 2014 quando durante una visita al pronto soccorso del piccolo i sanitari si rendono conto che il bambino stava male perché era drogato.

INDAGINI CHIUSE.

Secondo il sostituto procuratore Giorgio Falcone mamma e papà, lei 25 anni e lui 43 anni, residenti nel Padovano, hanno somministrato al figlio sostanze stupefacenti del tipo cocaina e metadone. Le indagini sono state chiuse e nei prossimi giorni il pubblico ministero chiederà il rinvio a giudizio. I genitori respingono le accuse nonostante la madre avesse ammesso l'assunzione di droga.

SUICIDIO.

Dopo che la procura Minorile avviò un procedimento con la sospensione della responsabilità genitoriale. Arrivò quindi la convocazione in procura per l'interrogatorio ma i due non si presentarono e l'indomani tentarono il suicidio nel garage di casa: salvati dall'intervento di un vicino.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento